L’unica forza che ti compete è quella del cuore.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Deponi le armi donna, a te non è richiesto di combattere alcuna battaglia. L’unica forza che ti compete è quella del cuore. In quella tu sei maestra. Ed è l’arte dell’amore che devi diffondere.


Impara la pazienza, siediti e aspetta intonando un canto o tessendo fili di vita con mani ansiose.
Tieni in serbo le carezze da dare e i sorrisi da regalare.
Deponi le armi, arrenditi alla gentilezza.
Sfodera sorrisi e impara i silenzi.


A te è richiesto l’amorevole ascolto. A te sola compete l’accoglienza.
La tua forza sta nella tua morbidezza, nel tuo sapere affievolire la forza, nel tuo diffondere luce dove portano ombra. 
Ascolta il canto della natura, impara i suoi cicli. Conosci i tuoi cicli, in essi risiede la tua forza.


Sei un essere lunare e alla luna rivolgi il tuo sguardo. Lei è maestra di ciò che accade ogni mese nel tuo corpo divino.
Arrenditi all’amore e non averne paura. Esso ti appartiene e il tuo compito è diffonderlo.


Deponi le armi donna, nessuna battaglia ti compete. Cura il tuo corpo dopo averlo conosciuto e amato. 


Non combattere, non ti appartengono la rabbia, l’odio o la vendetta. 
A te spetta la vita, la vita aspetta te.

Monica Grando

Chi sono

Instancabile ricercatrice delle cose vere, del senso della vita, della pace e della serenità interiore. Caparbia e determinata nell’affrontare le sfide della vita e nello stesso tempo abbastanza umile da sapere che non si possono vincere tutte, ma consapevole che l’obiettivo è il viaggio e non la meta.

Leggi Tutto »

La mia scelta

Scrivo copy per i siti web, i social, le news letters e i blog di tutti i miei clienti ma quando mi sono seduta per riscrivere il mio di sito mi è venuta l’ansia! Essì, sembra molto più semplice, quando si tratta di comunicare, sapere benissimo cosa si meglio per gli altri, ma ogni volta che tocca a noi, ogni volta che abbiamo bisogno parlare di noi per trasmettere i nostri valori, per far arrivare i concetti che abbiamo in mente e nel cuore e che muovono tutti i giorni il nostro lavoro ecco che, dallo stomaco sale un filo di agitazione … e adesso che cosa dico?

Leggi Tutto »