Essere coerente con ciò che si pubblica.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin


Mi rendo conto che quando ci si ritrova a dover vivere davvero alcune delle belle frasi che si pubblicano sui social, il tutto perde decisamente quella bella patina da “guru de noialtri”.

Perché diciamocelo, a volte, quando pubblichiamo qualche profonda dichiarazione, un po’ pensiamo che riguardi gli altri, che gli stiamo portando della saggezza …
Perché da una parte crediamo che sentire risuonare un’aforisma equivalga a saperlo vivere.

E invece quando mi ritrovo a dover essere coerente, con i fatti, ai valori che predico, perdo decisamente l’aplomb.

A vivere coerentemente con i propri valori succede che è necessario accendere un faro da stadio su tutto ciò che non ti piace proprio per niente di te, sulle tue ombre, sul fango delle tue macerie. 
Significa guardare negli occhi i tuoi mostri e sentirne la responsabilità, dove per un pezzo il cattivo sei tu e l’hai pure scelto o magari non hai fatto niente per cambiarlo sentendoti sempre nel giusto.

Perché non avrebbe senso avere alti valori (cioè rivolti verso l’alto) se non fosse che la tua natura invece è piantata nella melma, non ci sarebbe merito nel voler sollevare ciò che è già alto.

D’altronde “illuminarsi” è proprio questo portare luce nelle zone buie, non ci sarebbe niente da illuminare se fosse tutto al chiaro, se fossimo tutto bene.

Quindi occhio a ciò che si predica che poi tocca viverlo 😁

E.C.

Chi sono

Instancabile ricercatrice delle cose vere, del senso della vita, della pace e della serenità interiore. Caparbia e determinata nell’affrontare le sfide della vita e nello stesso tempo abbastanza umile da sapere che non si possono vincere tutte, ma consapevole che l’obiettivo è il viaggio e non la meta.

Leggi Tutto »

La mia scelta

Scrivo copy per i siti web, i social, le news letters e i blog di tutti i miei clienti ma quando mi sono seduta per riscrivere il mio di sito mi è venuta l’ansia! Essì, sembra molto più semplice, quando si tratta di comunicare, sapere benissimo cosa si meglio per gli altri, ma ogni volta che tocca a noi, ogni volta che abbiamo bisogno parlare di noi per trasmettere i nostri valori, per far arrivare i concetti che abbiamo in mente e nel cuore e che muovono tutti i giorni il nostro lavoro ecco che, dallo stomaco sale un filo di agitazione … e adesso che cosa dico?

Leggi Tutto »