Coaching per studenti

Coach studio
coach a trieste

Se nella vita sei una persona che ama darsi obiettivi, determinata a raggiungere mete, migliorare la qualità del proprio tempo, se uno dei tuoi valori è quello di comprendere il tuo percorso personale ed il senso del viaggio che compiamo in questa vita tutti i giorni, ti sarai sicuramente scontrato con i limiti della nostra mente, del nostro corpo, del nostro stato d’animo che non sempre seguono e ci supportano in quello che più o meno consapevolmente decidiamo di fare e perseguire. 

Avrai quindi capito che per raggiungere grandi risultati è necessario lavorare su sé stessi, prendere consapevolezza principalmente del proprio mondo interno, acquisire capacità di decisione ma anche di rilassamento e di meditazione, in pratica diventa fondamentale saper controllare il proprio stato psico-­fisico-­emotivo e raggiungere prestazioni di alta performance. 

È per tutto ciò che ho cominciato a specializzarmi in NLP New Code, prima di tutto in auto applicazione per poi certificandomi come Coach e poterlo applicare con i miei clienti. 

Ho scelto questa specifica disciplina (dopo aver investito tempo, risorse e denaro a studiarne diverse altre) perché consente di agire sul proprio stato attraverso delle attività personalizzate chiamate “giochi”, dove non è necessario comprendere o imporre contenuto, in cui quello che viene stimolato è il sistema neurofisiologico della persona e non il pensiero cognitivo che spesso ci trae in inganno con il proprio bagaglio di esperienze passate e future e con soluzioni razionali obsolete. 

L’obiettivo di queste attività ad altissimo carattere esperienziale, generano, anche in breve tempo, uno stato di alta performance, con le tipiche caratteristiche associate a ciò che le altre discipline hanno chiamato “flow”: si passa a stato di concentrazione e rilassamento, dove si percepisce un equilibrio tra sfida e abilità, con degli obiettivi chiari e si amplifica il senso di “controllo” creando uno stato di benessere generale e piacere intrinseco. 

Tuttavia, descrivere questi giochi senza sperimentarli in maniera diretta è alquanto difficile, poiché non potete creare le vostre rappresentazioni sensoriali basate su ciò che state leggendo: è come voler spiegare a qualcuno cos’è la luce quando ha sempre vissuto al buio. Ciò che rende gli stati di alta performance generati attraverso questi giorni molto particolari è l’assenza di dialogo interno, ovvero quella sorta di voce interna che commenta sull’esperienza che stiamo vivendo e che è generalmente assente quando diamo il meglio di noi, quando tutto va come deve andare e la performance, in base alle nostre competenze e conoscenze, riesce spontaneamente.

I giochi quindi, stimolando la neurofisiologia, non cerca di cambiare il proprio dialogo interno, come molti sostengono, ma porta la persona a sviluppare un proprio stato interno che ha assenza di dialogo interno e che favorisce le condizioni migliori per tirare fuori il meglio di sé. 

I miei percorsi di coaching sono mirati a migliorare le abilità comunicative, l’efficacia personale, la decisione dello stress e degli stati emotivi, l’attitudine al problem solving, alla vendita e alla creazione di stati di alta performance.

Categorie